Corriere della Sera, Brescia Corriere: Ecco la app per velocizzare i lavori

Created with Sketch.

Leggi l’articolo completo sul Corriere della Sera


Ecco la app per velocizzare i lavori
di Thomas Bendinelli

La Provincia ha presentato il sistema innovativo Claster FM a tutti i presidi degli istituti ideata per velocizzare dialogo (e pratiche) tra ente pubblico, scuole e ditte appaltatrici.

Il piano triennale della Provincia per l’edilizia scolastica è imponente, oltre 40 milioni in tre anni, ed è motivo di soddisfazione per il presidente Samuele Alghisi e il delegato all’Istruzione Filippo Ferrari . Ci sono 4 milioni per il Cerebotani di Lonato, i 2,5 del Castelli, i 2 per il Copernico all’1,5 all’Abba-Ballini per lavori di adeguamento sismico. Ci sono gli 800 mila euro per il completamento della palestra del Capirola di Leno e i 700 mila per quella del Leonardo in città fino ai 2,5 milioni di manutenzione straordinaria al Perlasca di Idro e ai 2 milioni per il Marzoli di Palazzolo. O, ancora, i 2,6 milioni per l’Ipssar De Medici di Gardone Riviera, i 2 per il Levi di Sarezzo o 3,5 per i lavori di ampliamento della sede di Ponte di Legno del Cfp Zanardelli. Poco meno di 3 milioni e mezzo di euro interesseranno invece anche il Golgi di Breno, per lavori di ampliamento l’apertura del nuovo indirizzo musicale a darfo Boario. Lo stesso Golgi di Breno verrà peraltro interessato da altri 2 milioni di investimenti per opere di manutenzione straordinaria, efficientamento energetico ed adeguamento della palestra e degli spazi didattici.

Questo solo per citare alcuni degli interventi più significativi. Tante risorse, che arrivano dal Pnrr, da fondi propri o da altre fonti di finanziamento e che rappresentano un inedito per la Provincia: «Mai — sottolinea Filippo Ferrari — un piano per l’edilizia della Provincia è stato così significativo». Molti di questi soldi serviranno all’adeguamento antisismico, in alcuni casi ci saranno lavori di ampliamento ma una buona fetta servirà per migliorare l’efficienza energetica degli edifici scolastici. Il problema è la lievitazione dei costi dei materiali e delle materie prime.

«Un problema non da poco — esemplifica Ferrari — laddove prima con una certa cifra riuscivi a fare 100 finestre, adesso ne fai 60». Insomma, pur nella sua imponenza, il piano riuscirà a dare risposte in parte minori rispetto alle aspettative iniziali, proprio a causa dei costi che stanno diventando sempre più significativi. Il 20 aprile 2022 a Palazzo Broletto l’illustrazione del piano ai dirigenti scolastici è passata però in secondo piano.

Protagonista della giornata è stata infatti la nuova applicazione Claster FM che negli intenti faciliterà il rapporti tra scuole, Provincia e aziende affidatarie dei lavori. Perché sì, oltre alle opere più o meno grandi che interessano le scuole della provincia, dall’adeguamento antisismico a quella anti incendio fino all’efficientamento energetico, ci sono anche piccoli lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria che a volte si scontrano con procedure e lungaggini che rallentano le tempistiche. Con la nuova applicazione presentata ieri, ogni istituto avrà il proprio codice utente e password da cui partire per fare segnalazioni e richieste di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.
Le segnalazioni verranno facilmente assegnate alle aree di competenza della Provincia e, successivamente, affidate alle aziende per i lavori. Sarà quindi immediato verificare stato di avanzamento della pratica, affidamento dei lavori, realizzazione, chiusura della pratica.
«L’obiettivo è ovviamente velocizzare le procedure — spiega Filippo Ferrari —, effettuare interventi rapidi e dare informazioni in tempo reale a tutti i soggetti interessati. Noi siamo convinti che si rivelerà uno strumento particolarmente utile. Per il momento siamo gli unici a livello regionale a dotarci di uno strumento del genere e per noi questo è motivo di vanto».